Cos’è la gelosia retroattiva e come combatterla

woman-228178_640

La gelosia retroattiva è caratterizzata da un’ossessione irrazionale per il passato romantico o sessuale del partner. Spesso è fonte di litigi con la persona amata, ma in alcuni casi può addirittura portare anche alla fine della relazione.
Lasciarsi dominare da queste emozioni è molto pericoloso, ma per combattere la gelosia retroattiva in maniera efficace occorre innanzitutto capire cosa provoca una tale reazione.
Due sono le principali cause della gelosia retroattiva:

1. Tendenza a giudicare gli altri.

La propensione a giudicare gli altri sulla base del nostro stile di vita è innata nella natura umana, ma se portato all’estremo questo atteggiamento può nuocere seriamente alla relazione, specie se carichiamo sulla persona amata tutte le nostre aspettative. Purtroppo il partner perfetto non esiste. Magari in un mondo ideale lui (o lei) non avrebbe fatto mai sesso senza amore, e si sarebbe tenuto alla larga dalle storie di una notte, ma nella realtà questo non succede. Perciò è inutile attaccare il passato sessuale del partner perché la sua “promiscuità” non coincide con l’idea che avevamo di lui. Imparare a non giudicare qualcuno in base a un comportamento precedente è l’unica maniera per uscire da questo circolo vizioso.

2. Invidia.

Forse sarete sorpresi di scoprire che l’invidia gioca un ruolo fondamentale nella gelosia retroattiva. Talvolta questa può nascere semplicemente dal fatto che il partner ha avuto un numero di relazioni sentimentali di molto superiore alle vostre, ma ci sono eccezioni in cui la gelosia si proietta esclusivamente verso una persona in particolare, qualcuno con cui il partner ha condiviso esperienze e momenti importanti. Per esempio se lui vi racconta di quando con la sua ex è partito per un viaggio in un luogo esotico mentre voi due insieme non vi siete mai mossi dal paesello natio, è facile che vi sentiate invidiosi non solo di quell’avventura, ma soprattutto di una relazione che, d’ora in poi, ai vostri occhi sembrerà “speciale”. In tal caso l’unica soluzione è lavorare sulla vostra autostima, e ridare valore non più al passato ma unicamente al presente.

Image courtesy: Pixabay.com

0 Commenti

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

9 + 11 =